Le balle di Ricci sul pezzo da Pergola a Fessombrone

Andare in basso

Re: Le balle di Ricci sul pezzo da Pergola a Fessombrone

Messaggio  Giovanni Carboni il Sab 03 Mar 2012, 15:06

Io non so più che cosa dire... più si sottolinea che il tracciato è integro e pronto per essere riattivato e più cercano di distruggerlo. La storia che ne vogliano fare uno nuovo è qualcosa di infondato ed altamente costoso e complicato. Potrei capirlo se non ci fosse nulla. Ma se il tracciato già c'è perchè abbandonarlo per farne uno tutto nuovo? E soprattutto, sarà vero? no!
Io la parte mia l'ho fatta e continuo a farla. Ad Urbino, il primo aprile, rimarcherò assieme ad AISIF quello che la linea attuale può fare, e chissà che qualcuno non ci faccia una pensierino sopra. Non si tratta essere ostinati o nostalgici come ci etichettano: se con l'attuale tracciato a 80 milioni impiego 53 minuti da Fano ad Urbino, un tracciato nuovo da 250 milioni quanto credete che impiegherà? massimo massimo 45 minuti; ma ne vale la pena? tra l'altro se invece di 80 si spendesse 130 milioni anche la linea attuale impiegherebbe 45 minuti.
Va beh, tanto so che è fiato sprecato...
avatar
Giovanni Carboni

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 06.03.09
Località : FANO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Le balle di Ricci sul pezzo da Pergola a Fessombrone

Messaggio  tenius il Gio 01 Mar 2012, 19:00

dal Corriere Adriatico di oggi 01/03/2012
Avanti tutta con la Fano-Urbino
Ricci sigla l’intesa con i Comuni sulla ciclabile. Fossombrone sarà l’apripista


Pesaro “Avanti tutta con la ciclabile Fano-Urbino, bene il piano strategico sul treno”. Viaggia a binari paralleli il presidente della Provincia Matteo Ricci e non vuole perdere tempo per cui gioca d’anticipo. Da un lato i progetti sulla ferrovia, i collegamenti tra le aree interne e Roma, la congiunzione ai nodi dell’alta velocità. Dall’altro la ciclabile Fano-Urbino. Le chiama le “infrastrutture del benessere”, lo sviluppo della nuova mobilità e del turismo. In attesa della programmazione per i fondi europei, il presidente sigla già l’intesa a Urbino con i sindaci della vallata del Metauro. “Un ufficialità che conferma, su entrambi i versanti, le priorità individuate nel Piano strategico - osserva - tutti i Comuni presenti al tavolo (Fano, Cartoceto, Saltara, Serrungarina, Montefelcino, Fossombrone, Fermignano, Urbino ndr.) hanno condiviso la nostra strategia sul treno. Il punto è collegare Urbino e l’entroterra a Roma, per la connessione all’alta velocità. In questa prospettiva, la priorità è il prolungamento della Fabriano-Pergola, realizzando intanto i 15 chilometri del tratto Pergola-Fossombrone”. Così, secondo Ricci, Fossombrone diventerebbe la stazione delle aree interne, collegate, attraverso Fabriano, a Roma. Con annessi ovvi benefici, anche in termini turistici, per il territorio “Per questo – prosegue il presidente - è stato importante evitare la chiusura della Pergola-Fabriano, grazie alla concertazione e al sostegno dell’assessore regionale Luigi Viventi. Tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo”. Ma c’è altro. Perché il presidente ha messo a segno un passo avanti importante anche per la ciclabile Fano-Urbino, nel tracciato dei vecchi binari. “Il ministero, dopo la dismissione, si è detto disponibile alla nostra richiesta per la concessione in comodato d’uso gratuito. La tratta passerà a noi, c’è già l’intesa con Fer-servizi”. Per cui l’incontro di ieri a cui hanno partecipato anche i tecnici, per la Provincia c’era Alberto Paccapelo, è servito a fare il punto sul progetto e i fondi necessari. Tutta l’opera dovrà essere finanziata con l’accesso alle risorse europee, relative al settennato 2013-2020. Questa “infrastruttura del benessere” è una delle cinque priorità individuate all’interno del piano strategico provinciale e nell’incontro tale concetto è stato ribadito. Per l’intera ciclabile, dunque, verrà richiesto il finanziamento comunitario ma nel frattempo per i Comuni che ne faranno richiesta, si potrà già partire con i primi stralci funzionali. L’auspicio di Ricci è realizzare il primo tratto di ciclabile Fano-Urbino prima della fine della legislatura.
giovedì, 1 marzo 2012

Luca Senesi


dal Resto del Carlino di oggi 01/03/2012:
Ricci gioca d'anticipo: "Avanti tutta con la ciclabile Fano Urbino"
"Bene il piano strategico sul treno"

Il presidente sigla l’intesa con i Comuni. In attesa dei fondi europei, via agli stralci funzionali per "l’infrastruttura del benessere". Fossombrone apripista

Pesaro, 29 febbraio 2012 - Viaggia a «binari paralleli». Contemporaneamente. Non vuole perdere tempo, Matteo Ricci, e gioca d’anticipo. Da un lato i progetti sulla ferrovia, i collegamenti tra le aree interne e Roma, la congiunzione ai nodi dell’alta velocità. Dall’altro la ciclabile Fano-Urbino, le «infrastrutture del benessere», lo sviluppo della nuova mobilità e del turismo. In attesa della programmazione per i fondi europei, il presidente sigla già l’intesa a Urbino con i sindaci della vallata del Metauro.

«Un’ufficialità che conferma, su entrambi i versanti, le priorità individuate nel Piano strategico», osserva il presidente. Che evidenzia con ordine: «Tutti i Comuni presenti (al tavolo sindaci e rappresentanti delle amministrazioni di Fano, Cartoceto, Saltara, Serrungarina, Montefelcino, Fossombrone, Fermignano, Urbino e il presidente della Comunità montana Alceo Serafini, ndr) hanno condiviso la nostra strategia sul treno. Il punto è collegare Urbino e l’entroterra a Roma, per la connessione all’alta velocità. In questa prospettiva, la priorità è il prolungamento della Fabriano-Pergola, realizzando intanto i 15 chilometri del tratto Pergola-Fossombrone».

Così, secondo Ricci, Fossombrone diventerebbe la stazione delle aree interne, collegate, attraverso Fabriano, a Roma. Con annessi ovvi benefici, anche in termini turistici, per il territorio: «Per questo – prosegue il presidente - è stato importante evitare la chiusura della Pergola-Fabriano, grazie alla concertazione e al sostegno dell’assessore regionale Luigi Viventi. Tutti abbiamo tirato un sospiro di sollievo». Ma c’è altro. Perché il presidente mette a segni un passo avanti importante per la ciclabile Fano-Urbino, nel tracciato dei vecchi binari. «Il ministero, dopo la dismissione, si è detto disponibile alla nostra richiesta per la concessione in comodato d’uso gratuito. La tratta passerà a noi, c’è già l’intesa con Fer-servizi».

Per cui: «L’incontro di oggi, a cui hanno partecipato anche i tecnici (per la Provincia Alberto Paccapelo), è servito a fare il punto sul progetto e i fondi necessari. Tutta l’opera dovrà essere finanziata con l’accesso alle risorse europee, relative al settennato 2013-2020. Questa “infrastruttura del benessere” è una delle 5 priorità individuate all’interno del piano strategico provinciale. E oggi lo abbiamo ribadito». Per l’intera ciclabile, dunque, verrà richiesto il finanziamento comunitario. «Ma nel frattempo – aggiunge Ricci –, per i Comuni che ne faranno richiesta, si potrà già partire con i primi stralci funzionali. Con questo meccanismo: la Provincia eseguirà i lavori, i Comuni metteranno il materiale necessario. A Fossombrone, il sindaco ci ha già inviato la proposta per realizzare i primi 4 chilometri».

Da Fossombrone a Fano, «dove con la ciclabile cambierà positivamente l’approccio alla mobilità quotidiana e agli spostamenti per tante persone», il progetto prevede la copertura del sedime ferroviario. Altra modalità, invece per il tratto Calmazzo-Fermignano-Urbino: «In questa area – evidenzia il presidente - il tracciato non verrà coperto, perché c’è lo spazio sufficiente in parallelo. Qui vogliamo sperimentare un progetto di veicoli a pedali sui binari esistenti, specialmente per promuovere il turismo. Il territorio si presta, ci sono poche abitazioni e c’è l’accordo con i Comuni». L’auspicio di Ricci è «realizzare il primo tratto di ciclabile Fano-Urbino prima della fine della legislatura».
avatar
tenius

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 07.03.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum