Scure anche sulle linee minori del Veneto

Andare in basso

Re: Scure anche sulle linee minori del Veneto

Messaggio  Giovanni Carboni il Mer 25 Lug 2012, 15:30

E' una vergogna. Dimostra la totale incompetenza di chi prende queste decisioni... ma anche lo sbando totale in cui si trova la nazione.
Le linee elencate non sono affatto linee minori.
Per quanto non fossero da chiudere nemmeno quelle, alcune delle linee piemontesi erano davvero secondarie e seppur triste potevo comprendere come fossero "in cima alla lista" quando si parla di chiusure. Ma le linee per Chioggia, Legnago o Mantova (ma pure le altre) sono linee importanti.
Non so bene fino a dove si arriverà; stiamo scontando la totale impreparazione ferroviaria di tutti i livelli del potere in Italia: dal governo fino al piccolo comune nessuno ci capisce nulla e si stanno facendo errori irreparabili.
avatar
Giovanni Carboni

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 06.03.09
Località : FANO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Scure anche sulle linee minori del Veneto

Messaggio  tenius il Sab 21 Lug 2012, 14:42

Rimandate a tempo indeterminato da RFI tutte le manutenzioni non strettamente ordinarie su queste linee:
Rovigo - Chioggia
Rovigo - Legnago
Conegliano - Ponte nelle Alpi
Cerea - Isola della Scala
Monselice - Mantova

A dicembre forse la mannaia.

Guardacaso da quando Busitalia Nord (Gruppo FS) http://www.fsbusitalia.it/ nata dalla fusione di SITA e molti altri operatori su gomma, vuole estendere il suo "impero" con servizi sostituivi a tali linee che secondo loro costano meno del treno....

Senza tenere conto di volere eliminare i treni dalla Valle d'Aosta se ne discute oggi, e tagliare altri treni in TAA senza che le province autonome di TN e BZ possano sostituirli con treni SAD per problemi burocratici....

Tutto ciò dopo aver chiuso un putiferio di linee in Piemonte i cui effetti si vedranno a settembre col rientro in massa dalle ferie, l'inizio degli anni scolastici/accademici, e relativi ingorghi in strada e conseguenti aumenti di inquinamento (quindi malattie) e incidenti.

Stiamo vivendo l'agonia di questo paese in nome dell'economia che se ne frega dei comuni cittadini, ma si continuano a foraggiare banche e far morire il welfare ed i servizi essenziali di uno stato (volutamente con s minuscola).
Chi ha figli oppure è giovane scappi da questo schifo.
avatar
tenius

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 07.03.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum