Capranica-Orte: BANDO DI GARA: Progettazione preliminare, verifica di assoggettabilità a VIA, progettazione definitiva per appalto integrato e studio di impatto ambientale per il ripristino di un collegamento ferroviario...

Andare in basso

Capranica-Orte: BANDO DI GARA: Progettazione preliminare, verifica di assoggettabilità a VIA, progettazione definitiva per appalto integrato e studio di impatto ambientale per il ripristino di un collegamento ferroviario...

Messaggio  marcops il Gio 17 Set 2009, 17:33

La regione Lazio si sta muovendo molto velocemente, infatti ha già pubblicato l'appalto per la redazione del progetto preliminare e dei servizi tecnici inerenti il ripristino della Capranica-Orte, che sia la volta buona?

BANDO DI GARA:
Progettazione preliminare, verifica di assoggettabilità a VIA, progettazione definitiva per appalto integrato e studio di impatto ambientale per il ripristino di un collegamento ferroviario fra il Porto di Civitavecchia e l’asse prioritario TEN-T n.1 e la località Orte - CIG n. 03481706F7


Disciplinare di incarico
Bando
Capitolato

Come dimostra questo articolo la Regione Lazio si è presa "a cuore" la questione, finanziando pure parte dell'opera, mentre il rimanente è stato preso da fondi comunitari!

- “L’opera di riattivazione della ferrovia Civitavecchia – Capranica – Orte procede senza alcun ostacolo. Nebbia e oblio non sono calati sul progetto come sostenuto negli ultimi giorni, attraverso gli organi di stampa, dagli esponenti dei comitati per la riapertura della linea ferroviaria”.
Lo dichiara l’assessore alla mobilità della Regione Lazio, Franco Dalia.
Lo scorso 6 febbraio la Giunta Regionale ha approvato la delibera che recepisce l’autorizzazione e il cofinanziamento di un milione di Euro da parte della Commissione Europea al progetto TEN-T, Reti Transeuropee dei Trasporti, per la realizzazione dello studio preliminare. Ai fondi comunitari vanno ad aggiungersi i 600 mila Euro messi a disposizione dalla Regione, i 200 mila euro dell’Autorità portuale di Civitavecchia e gli altri 200 mila euro di Interporto Centro Italia di Orte SpA per un totale di 2 milioni di euro.
La Direzione Regionale Trasporti sta ora approvando, con una determina, il bando di gara, il disciplinare di gara e il capitolato d’oneri. Entro la fine di questo mese il bando verrà pubblicato e nel giro di 60 giorni si potrà procedere con l’avvio della fase di aggiudicazione che si concluderà all’inizio di novembre. L’avvio dei lavori di elaborazione del progetto preliminare è dunque atteso per la prima decade di dicembre, mentre per la metà di gennaio 2010 è prevista la consegna, nel rispetto dei termini fissati dalla Commissione Europea. Con l’ausilio di Aremol, agenzia regionale per la mobilità la Direzione Trasporti ha nel frattempo predisposto il documento preliminare alla progettazione che costituisce parte integrante del bando.
“L’impegno della Regione Lazio non si è arrestato – spiega Dalia – anzi, come si vede, si sta lavorando alacremente. L’atteggiamento dei comitati ci appare, dunque, paradossale.
L’idea di ripristinare la ferrovia nasce dalla volontà forte dell’Assessorato alla Mobilità e della Direzione Regionale Trasporti, che, passo dopo passo, hanno provveduto a tutto il necessario per la riattivazione e continuano a farlo.
Ricevere accuse di immobilismo o parlare di binario morto ci sembra, perciò, stravagante. La Civitavecchia – Capranica – Orte è una linea su cui abbiamo scelto di puntare ed è ritenuta fondamentale per lo sviluppo del territorio anche dalle istituzioni comunitarie. Chi dichiara il falso parlando di due anni gettati al vento o di soldi andati in fumo vuole solo metterci il bastone tra le ruote. Tutto questo ci interessa poco – conclude l’assessore. Preferiamo proseguire per la nostra strada e lavorare”.


...inoltre ha risposto in maniera positiva ed efficace agli "stimoli" del comitato per la riapertura che ha fatto in passato grandi cose, interessando la stampa, oltre a fare una raccolta firme di oltre 5000 persone della zona....

Sono cose che nel nostro piccolo anche noi abbiamo fatto, ricevendo anche alcuni riscontri da parte della pubblica amministrazione, senza però arrivare ad una vera e propria svolta per la riapertura, ovvero la progettazione preliminare per il ripristino della linea.

Cari amministratori locali, facciamoci avanti!
avatar
marcops

Numero di messaggi : 230
Data d'iscrizione : 03.03.09
Età : 40

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Capranica-Orte: BANDO DI GARA: Progettazione preliminare, verifica di assoggettabilità a VIA, progettazione definitiva per appalto integrato e studio di impatto ambientale per il ripristino di un collegamento ferroviario...

Messaggio  Giovanni Carboni il Gio 17 Set 2009, 18:27

Come penso che sia anche per la linea di Orte, è tutta una questione politica e di propaganda. Le ferrovie hanno sempre la loro utilità per il territorio, tutto sta ad averne anche una politica e il gioco è fatto.
avatar
Giovanni Carboni

Numero di messaggi : 217
Data d'iscrizione : 06.03.09
Località : FANO

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Capranica-Orte: BANDO DI GARA: Progettazione preliminare, verifica di assoggettabilità a VIA, progettazione definitiva per appalto integrato e studio di impatto ambientale per il ripristino di un collegamento ferroviario...

Messaggio  tenius il Mar 30 Nov 2010, 22:10

http://www.newtuscia.it/interna.asp?idPag=21864

FERROVIARIA CIVITAVECCHIA CAPRANICA ORTE. “SVILUPPO ECONOMICO DELLA TUSCIA”
30/11/2010 : 19:29

(NewTuscia) - ROMA - Nella sua visita al Centro Merci di Orte del 29/11/2010, l'assessore ai trasporti della Regione Lazio, Francesco Lollobrigida, ha dichiarato che la ferrovia Civitavecchia - Capranica - Orte è assolutamente strategica per il Lazio e per l'Italia centrale. Ancor di più ha affermato che l'unica richiesta di finanziamento fatto al CIPE come Assessorato ai trasporti della Regione, consiste nei fondi necessari alla riapertura di questa linea.

Si tratta di una svolta, crediamo fondamentale per la riapertura della Civitavecchia - Orte.



Finalmente un Assessore, che non si limita a tirare da una parte all'altra una coperta sempre troppo corta, parlando del solito elenco delle cose da fare, ma che concretamente si impegna per la riapertura di questa ferrovia, vero asse strategico per il traffico merci e passeggeri dell'Italia.

Affermare, come ha fatto Lollobrigida che questa è l'unica opera da finanziare da parte del CIPE nel Lazio, conferma la validità dell'impostazione di tutte quelle associazioni e comitati che ben avevano compreso l'importanza di questa ferrovia, in una ottica di sviluppo e di riequilibrio del nostro territorio, finora lasciato ai margini.



Un territorio che finora è stato la periferia, della periferia di Roma Capitale.



Ci si è resi conto che uno dei maggiori porti del Mediterraneo ha bisogno di un collegamento ferroviario verso il suo entroterra, fino all'Adriatico e verso il nord Europa, intuizione giusta che ha fatto inserire da parte di Bruxelles la Civitavecchia –Capranica -Orte nel corridoio Trans - europeo n.1 Berlino - Palermo.

Lo stesso presidente del Centro Merci di Orte Marcello Mariani, che ha sempre creduto in questa ferrovia , ha dichiarato che non bisogna d'ora in avanti chiamarla Civitavecchia - Orte, ma Civitavecchia - Terni - Fabriano – Ancona.



Politici capaci e manager intelligenti, stimolati dai cittadini hanno perciò posto le condizioni non per la semplice riapertura di una linea ferroviaria, ma per inserire finalmente un territorio isolato e privo di una vera economia dinamica, nelle zone più sviluppate e importanti dell'Italia.



In quest’ottica è finalmente arrivata un’altra interessante proposta che rilancia e concretizza ciò che da tempo chiediamo e con noi l’ex assessore ai Trasporti della provincia Renzo Trappolini, quella del riequilibrio del territorio, nell’intento di creare sviluppo all’entroterra del Porto di Civitavecchia e per tutto l’Alto Lazio. Portavoce di questa necessità si è fatto il Sindaco di Civitavecchia Gianni Moscherini che ha presentato alla stampa la proposta di creazione della Provincia Viterbo Civitavecchia, che è la sola in grado di bilanciare la città di Roma Metropolitana e il suo calamitare lo sviluppo economico.



E’ allora necessario che si pensi alle ricadute in termini economici che tutto ciò può portare al viterbese.



In questo senso va anche inserita la Ferrovia Circumcimina, che presenteremo ai cittadini, ai partiti politici alle istituzioni, alla stampa, giovedì 2 dicembre 2010 alle 16.00 nella Sala Mostre della Provincia, insieme all'assessore ai trasporti provinciale Simeone, ferrovia che utilizza le tratte esistenti e appunto il tratto Capranica - Fabrica di Roma della ferrovia Civitavecchia – Orte e propone la creazione di una fermata all’Ospedale Belcolle sulla linea FS Roma Viterbo.



A questo punto la politica viterbese ha in mano una importante carta, che non può essere sottovalutata.

Forse non è quella che voleva, quando immaginava grandi opere come volano per una economia stagnante, quando immaginava un aeroporto che non è arrivato. La ferrovia Civitavecchia Orte e le sue connessioni infrastrutturali come la ferrovia Circumcimina, sono l'unica e concreta possibilità di uscire da decenni di mancato sviluppo e di economia stentata.

Sarebbe sciocco non venga giocata con tutta la convinzione che necessita.


Raimondo Chiricozzi, Ennio La Malfa, Gabriele Pillon, Giacomo Traini
avatar
tenius

Numero di messaggi : 91
Data d'iscrizione : 07.03.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Capranica-Orte: BANDO DI GARA: Progettazione preliminare, verifica di assoggettabilità a VIA, progettazione definitiva per appalto integrato e studio di impatto ambientale per il ripristino di un collegamento ferroviario...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum